5 modi per evitare il flyaway con droni DJI

dji_mavic_pro

Il piacere di pilotare un drone a volte, soprattutto per i piloti che muovono i primi passi, è accompagnato anche dal timore di perdere il velivolo in volo, che può capitare quando non si mantiene un contatto visivo diretto. Ma i droni DJI sono progettati per tornare automaticamente ad un punto prestabilito dall’utente, con l’impostazione corretta della funzione RTH. Sebbene vi siano piloti che abbiano sperimentato la perdita casuale del drone durante il volo, o flyaway, non si tratta né di eventi frequenti né causati da improvvisi malfunzionamenti del velivolo. Infatti secondo i dati di volo degli utenti, le cause del flayaway si ritrovano in errori compiuti dal pilota, e che si possono evitare prestando attenzione ad alcuni dettagli che affronteremo in maniera esaustiva a seguire. Si tratta di 5 passaggi che puoi eseguire per evitare il flyaway ovvero che il tuo drone voli via e si smarrisca.

Cos’è un flyaway

Un flyaway sta ad indicare la perdita di contatto con il drone durante una sessione di volo, a cui segue lo smarrimento del velivolo. Il flyaway non è un evento frequente ma pur sempre possibile anche con i droni più evoluti. Le cause del flyaway sono riconducibili a comportamenti errati del pilota, da evitare con alcuni semplici accorgimenti che ora vedremo nel dettaglio.

Come evitare il flyaway

In questa guida sono presenti 5 consigli indispensabili per pilotare correttamente il drone DJI ed evitare il flyaway causato da errori di conduzione del velivolo da parte del pilota. Nel dettaglio vedremo come evitare il flyaway attraverso:

1. impostazione Home Point in RTH

2. controllo interferenze con il sistema di orientamento

3. controllo visivo del drone

4. ripristino Home Point in caso di spostamento del pilota

5. impostazione di un’altitudine appropriata per RTH

Impostare correttamente il punto base della funzione RTH

Questo è il primo consiglio per evitare un flyaway, forse il più semplice e quello che garantisce di evitare lo smarrimento del drone. Per un rientro sicuro del velivolo ricorda di impostare la funzione RTH e le coordinate del punto di rientro prima del decollo del velivolo. Per essere sicuro che il dispositivo registri correttamente il punto scelto per il ritorno, la registrazione delle coordinate deve avvenire con la presenza di almeno 4 barre di segnale GPS. Con l’impostazione del punto di riferimento, nella schermata dell’app sarà indicata la conferma della registrazione e l’indicazione sulla mappa del punto esatto scelto con un’icona verde sull’Home Point selezionato per il rientro del velivolo.

dji_go_rth

Attenzione alle interferenze con il segnale della bussola

Il segnale GPS è un elemento necessario per il rientro del drone ma non è sufficiente, è infatti importante prestare attenzione alla presenza di possibili frequenze che interferiscono con il sistema di orientamento del drone. La funzione del GPS è la localizzazione del drone, ma è la bussola a determinarne l’orientamento nello spazio, ed il controllo dei suoi movimenti. Pertanto un’interferenza con la bussola, può causare instabilità nel sistema di orientamento del drone, che potrebbe volare da altre parti rispetto alle indicazioni impartite. Per questo viene in aiuto al pilota una funzione dell’app DJI GO o DJI GO 4 che avvisa l’utente ogni qual volta il sistema registri un’interferenza con il segnale GPS così intensa da poter causare un disturbo con il sistema della bussola del drone e un suo possibile allontanamento rispetto ai comandi. Con l’app puoi controllare l’effettiva intensità dell’interferenza nella zona di volo con l’accesso alle impostazioni seguendo le seguenti funzioni:

Impostazioni MC – Generale – Bussola.

Alcuni droni di ultima generazione in casa DJI come il Mavic DJI hanno a disposizione una doppia bussola, per assicurare un più corretto sistema di orientamento. Qualora entrambe presentino un segnale rosso, quindi debole, e a rischio perdita di controllo, allora può essere utile dapprima effettuare una nuova calibrazione delle bussole e successivamente, se l’operazione non ha l’esito sperato, è davvero una buona idea, spostarsi in un’area con un’interferenza inferiore per evitare flyaway per interferenza con il sistema di orientamento del drone.

dji_go_compass

Mantenere il drone sotto controllo visivo

Se mantieni sott’occhio il tuo velivolo, le probabilità di incidente o di flyaway sono davvero ridotte al minimo! Far volare il drone a vista, è una delle regole indicate dalla FAA ( Federal Aviation Administration). Infatti monitorare il tragitto del drone solo attraverso il feed video dalle sue camere con il remote controller o l’app sul dispositivo mobile, non è sempre una buona idea. Con una controllo solo in modalità remota non è possibile controllare cosa sia presente intorno al drone, e spesso gli incidenti sono causati dalla mancanza di controllo diretto del velivolo, lontano dagli occhi del pilota. Per questo se piloti il tuo drone a vista, puoi stare certo di evitare il flyaway del drone.

dji_drone_in_vista

Rispristinare l’Home Point in caso di spostamento

Quando il segnale GPS è sufficientemente forte, il punto di partenza per il rientro sicuro del drone sarà impostato automaticamente al momento del decollo. Tuttavia, qualora il pilota si muova, l’Home Point non cambierà in automatico. Pertanto se durante la sessione di volo ti sposti, in auto o in barca, è necessario impostare costantemente il tuo Home Poit, e lo puoi fare in modo semplice. Guarda la gif a seguire che indica come aggiornare il punto di rientro del drone per evitare il flyaway in caso di movimento del pilota

dji_go_home_point

Impostare un’altitudine appropriata nella funzione RTH

Durante la funzione di rientro al punto prestabilito al momento del decollo, il drone dispone di sensori per controllare la presenza degli ostacoli (check obstacle) e per evitarli (obstacle avoidance) anche durante il Return to Home. Ma in ogni caso è sempre buona abitudine impostare manualmente una corretta altitudine per il rientro del drone al punto di partenza. In questo modo il pilota si assicura un rientro sicuro del velivolo per evitare incidenti, anche perché i sensori di rilevamento ostacoli, hanno un funzionamento meno garantito in caso di scarsa illuminazione o in presenza di superfici riflettenti come vetro o acqua. Inoltre i sensori hanno talvolta difficoltà a rilevare oggetti di ridotte dimensioni come rami o fili elettrici, per questo motivo impostare manualmente l’altitudine per la funzione RTH garantisce un rientro sicuro del drone, per evitare incidenti, soprattutto quando il drone vola lontano dal controllo visvo, ed un incidente potrebbe causare un flyaway

dji_go_altitudine

Questi 5 accorgimenti per evitare il flyaway con il tuo drone, fanno parte delle buone pratiche da attuare ad ogni volo del drone, e che rendono le tua capacità di pilotaggio sempre più attente e funzionali. Per approfondire ulteriori dettagli sul flyaway e su come recuperare il velivolo in caso di smarrimento, ricorda di consultare le nostre guide sui prodotti e le funzionalità dei droni DJI

Leave a Reply