Il nuovo DJI Zenmuse X7

dji_zenmuse_x7

DJI, l’azienda leader mondiale nel mercato dei droni, ha appena rilasciato il nuovo gimbal camera DJI Zenmuse X7 e in questo articolo andremo ad esaminare le elevate caratteristiche tecniche spiegandone il significato per chi non è esperto di cinematografia, giustificandone il prezzo elevato.

Lo Zenmuse X7 è una fotocamera compatta Super 35

Canon EOS C300
Canon EOS C300
Red Scarlet X
Red Scarlet X

Super 35 è un formato cinematografico che nel digitale si riferisce alla dimensione del sensore in rapporto alla classica pellicola da 35mm. Per fare degli esempi, le camere altamente professionali nel campo cinematografico come la Canon EOS C300 e la RED Scarlet-X, sono camere Super 35. In seguito vedremo come sia di fondamentale importanza per una fotocamera la dimensione del sensore.

Lo Zenmuse X7 ha un sensore CMOS 24MP con 14 stop di range dinamico

Vediamo cosa è la gamma dinamica o range dinamico. Questo valore indica i limiti del campo di luminanza che il sensore può catturare. L’occhio umano ha un range dinamico di 24 stop ma solo se la pupilla continuamente si adegua alla luce, altrimenti l’occhio umano, a parità di apertura della pupilla, ha un range dinamico di 14 stop. Il valore del range dinamico dello Zenmuse X7 è quindi elevato. Questo permette di riprendere scene con zone altamente illuminate e zone in ombra contemporaneamente.

Lo Zenmuse X7 introduce il DL-mount

flange_focal_distance

Lo standard nella fotografia professionale è EF-mount introdotto da Canon nel 1987. Lo standard nelle camere utilizzate a Hollywood è PL-mount introdotto da ARRI nel 1982. Lo standard F-mount, introdotto da nikon nel 1959, è anche abbastanza diffuso. Altri standard sono anche disponibili, come A-mount, MFT-mount e E-mount e poiché i mount, ovvero connettori, servono a connettere l’obiettivo alla camera, ogni tipo di mount è compatibile esclusivamente con gli obiettivi dello stesso tipo. DJI ha introdotto il DL-mount che è un terzo delle dimensioni del PL-mount, con un flange focale di soli 17mm, e le dimensioni minori comportano un peso minore che sono fattori importanti nelle camere che devono essere sollevate da droni. Lo Zenmuse X7 pesa solo 630g con obiettivo installato, un peso notevolmente basso per un gimbal con camera di questo livello. La scelta di questo mount comporta che attualmente i soli obiettivi compatibili sono i 4 realizzati da DJI, con distanze focali di 16, 24, 35 e 50mm. Se questo standard verrà adottato anche da altri produttori sicuramente in futuro aumenteranno gli obiettivi compatibili.

Con lo Zenmuse X7 DJI introduce anche il nuovo DJI Cinema Color System

L’impostazione del LOG, nelle fotocamere di alto livello, viene utilizzato per incrementare il range dinamico delle riprese video. Nelle riprese di scene con parti altamente illuminate e parti in ombra, questo permette di ritenere molti più dettagli dell’impostazione di default. D-LOG, il LOG di DJI, diminuisce la saturazione dei colori mantenendo più informazioni sul colore da utilizzare nella post produzione per una resa cromatica eccellente. Un altro termine tecnico qui utilizzato è LUT, che sta per Look Up Table, un set di pre-impostazioni che permette di visualizzare il filmato con i colori naturali, durante l’editing, anziché l’immagine desaturata generata dal LOG.

D-LOG
D-LOG
LUT
LUT

Lo Zenmuse X7 ha un SNR di 46db, 8db in più dello X5S

SNR, signal-to-noise ratio, è il fattore che ci permette di paragonare il livello di un segnale desiderato rispetto al rumore di sottofondo. Questo valore è espresso in decibel, abbreviato in db, e se maggiore di zero indica che il livello di segnale è superiore a quello del rumore. In fotografia il rumore è più evidente quando si utilizzano elevati valori di ISO, si fotografa in ambienti con poca luce, si utilizza un sensore con molti pixel ma di dimensioni ridotte. Un valore SNR di 32 db è considerato come qualità dell’immagine eccellente, quindi il valore SNR dello Zenmuse X7 è veramente elevato permettendo una riduzione del rumore senza precedenti.

Lo Zenmuse X7 è compatibile solo con il DJI Inspire 2

Perché DJI non lo ha fatto compatibile, per esempio, anche con il DJI Matrice 200? Quando la DJI ha realizzato il DJI Inspire 2, una grande innovazione è stata quella di separare il sistema di elaborazione delle immagini dal gimbal e fotocamera e integrarlo nel drone, sotto il nome di CineCore attualmente nella versione 2.1. Appare quindi evidente, essendo il DJI Inspire 2 l’unico drone al mondo con il sistema CineCore 2.1 integrato, che lo Zenmuse X7 poteva essere compatibile esclusivamente con quest’ultimo. Il DJI Matrice 200 è un drone professionale per applicazioni industriali ma non è assolutamente adatto alle riprese cinematografiche proprio perché sprovvisto del sistema di elaborazione delle immagini.

dji_inspire_2_con_zenmuse_x7

Conclusioni

Il mercato della fotografia digitale ha portato l’utente a valutare le fotocamere esclusivamente dal numero di megapixel del loro sensore. Con questo articolo abbiamo visto che il numero di megapixel del sensore è assolutamente irrilevante nel valutare una fotocamera digitale di livello cinematografico. La dimensione del sensore con la sua capacità di ridurre il rumore e aumentare il range dinamico sono gli unici elementi che un professionista analizza per valutare una fotocamera. Il DJI Zenmuse X7 è un gimbal con fotocamera di livello elevatissimo proprio analizzando questi parametri. Attualmente nessuna fotocamera per riprese aeree al mondo può competere con lo Zenmuse X7.

Leave a Reply